Volevo fare il
giocatore di golf
e da grande
lo sono diventato.

CHI SONO

Mi chiamo Alfredo da Corte e ho cominciato a giocare a golf a 6 anni, dopo aver visto in tv una lezione di golf di Bob Tosky. Alternavo il golf con il calcio, d’altronde con un nonno che aveva vinto la Coppa del Mondo, non potevo esimermi. Il mio primo colpo da golf è stato sul campo di Albarella: ci andavo in estate e passavo anche 10 ore sul putting green sfidando tutti. Ed è stato sempre in quel circolo che ho assistito ai più prestigiosi tornei Europei e Italiani come la World Cup, l’Open d’Italia, il Campionato della Pga Italiana.

Ho visto giocare Ian Woosnam all’ inizio della carriera, Bernard Langer, Mark James, Sam Torrance ma quello che mi ha affascinato di più è stato il grande Severiano Ballesteros. Non dimenticherò mai il colpo dal bosco della 17, fu una delle sue tante "MAGIE".

A 14 anni ho lasciato il calcio, i piedi erano buoni ma le ginocchia già scricchiolavano. Mio nonno mi disse: “Alfredo non preoccuparti, se non riesci a giocare a calcio troverai la tua strada con un altro sport”. Che mito che era. E così è stato. Volevo fare il giocatore di golf e da grande lo sono diventato.

IL METODO
si basa su concetti
semplici ed efficaci


IL MIO CV

  • 1999 Primo torneo da Professionista.
  • 1999-2005 Scuola Nazionale di Golf e diploma in Maestro Federale.
  • 2005-2009 Consigliere della Pga of Italy.
  • 2000-2008 Partecipazione a diversi tornei del Challenge tour e dell’Alps Tour.
  • 2006 Seminario con Hank Haney allora coach di Tiger Woods
  • 2001/2002/2006/2008 Qualificato tra i primi 35 giocatori dell’Ordine di Merito Italiano.
  • 2013 Workshop della Trackman con Edoardo Molinari.
  • 2014 Seminario sull’insegnamento con il coach americano Sean Foley.
  • 2014 Seminario sulla biomeccanica dello swing e la balistica del volo della palla
  • 2004-2014 Tre volte nella Final Qualifyng dell'Open Championship (2004 Glasgow Gails, 2009 Hillside, 2013 Sanit’Ann Hold Links)
  • 2015 Certificazioni di 1° livello K-vest e Flightscope x2
  • 2015-2017 Responsabile dell’Attività Giovanile del Gardagolf
  • 2016 Certificazione USKids e ottenimento qualifica di COACH CERTIFIED
  • 2017 Seminario SNAG GOLF Level 1 e 2
  • 2017 Seminario Level 1 & 2 Bioswing Dynamics Mike Adamds
  • 2017 Apertura del Performance Center c/o Golf Club Campodoglio
  • 2018 Junior Coaching Arzaga Golf Club
  • 2018 Seminario SNAG Certified Regional Trainer Level 3 e 4
  • 2018 Seminario Capto Level 1 e 2 
  • 2018 Seminario Discovery Golf Level 1

METODO D'INSEGNAMENTO

Il mio metodo d’insegnamento si basa su concetti semplici ed efficaci, adatti a tutti. e a tutte le età. L’obbiettivo è imparare a colpire la pallina il prima possibile, così da poter praticare da soli ed acquisire l’istinto che porta al miglioramento della tecnica. Il nostro sistema tiene conto delle caratteristiche fisiche di ognuno di noi, del tempo a disposizione per potersi allenare, delle capacità coordinative e del modo di assimilare i concetti. Il metodo prevede 5 fasi, che vanno rispettate nel loro ordine.

Fase 1 Fondamentali

Si parte dall’insegnare i fondamentali che sono: l’impugnatura corretta, ( il grip ), la posizione del corpo sulla pallina, ( l’address ), e l’allineamento del corpo. Rispettando ovviamente le caratteristiche fisiche di ognuno.

Fase 2 Equilibrio dinamico

Si tratta della capacità di muovere il bastone intorno al corpo rimanendo in equilibrio. Dovete permettere al bastone di OSCILLARE intorno a voi. Questa fase può durare a lungo e uno dei segreti è concentrarsi e ascoltare le sensazioni che ci trasmette il corpo, cercando di imparare a capire come reagiamo durante il movimento. Partendo dal concetto semplice di oscillazione, si impara a muovere il bastone utilizzando i muscoli giusti, creando il proprio swing naturale ed il proprio istinto nel coordinarsi. In questo modo porrete delle basi solide per lanciare la pallina lontano e in buca, divertendovi a giocare a golf.

Fase 3 Impatto

Questa fase è dedicata all’impatto sulla pallina, ovvero, mantenendo l’equilibrio imparare a colpire la palla nel centro del bastone.

Fase 4 Distanza

E’ la fase più divertente: colpire la pallina per mandarla lontano. Bisogna concentrarsi solo sul mandarla più distante possibile dal tee dove si sta praticando, senza mai compromettere l’equilibrio.

Fase 5 Direzione

Dopo aver acquisito l’equilibrio, l’impatto e la distanza, la fase successiva riguarda la direzione. In questa fase si comincia a mirare ad un bersaglio. A questo punto vi rimane solo una cosa da fare: DIVERTIRVI GIOCANDO A GOLF.

N.B.

L’apprendimento di uno movimento è molto soggettivo, tuttavia, dopo 20 anni di insegnamento posso affermare che se dedicherete almeno un paio di ore a settimana alla pratica in 3/5 mesi potrete scendere in campo e cominciare a giocare a golf.



DOVE INSEGNO

 

Campodoglio Golf Club

  • Performance Center
  • Junior Coaching
  • Lezioni
 

Arzaga Golf Club

  • Junior Coaching